FIA, al via l’Alcol Test per i Piloti

La FIA ha iniziato i suoi nuovi Test dell’Alcol sia per i piloti che per i funzionari nelle categorie di supporto in Formula 1, come parte delle modifiche al Codice Sportivo Internazionale FIA. Tutti i campionati FIA dovranno avere l’Alcol Test. Verranno pertanto testati gli ufficiali nel maggior numero possibile di campionati. La FIA incoraggia inoltre gli ASN ad attuare le normative anti-alcol a livello nazionale, come già accade per alcuni di essi, tra cui la Confederazione australiana Motorsport. All’inizio di quest’anno l’Alcol Test era presente sia in Formula 2 che in Formula 3 sul Circuito di Barcelona e in Austria per il round Porsche Supercup.

Il coordinatore medico della FIA Prisca Mauriello ha presentato il Test a Barcellona a circa 40 piloti, che comprende un etilometro per il test iniziale e un altro per il test di conferma.

I piloti possono essere testati tre ore prima e fino a 30 minuti dopo una gara, qualifica o sessione di test. Le sanzioni per aver violato questa regola includono la squalifica immediata da una gara o una scala fissa di sanzioni aggiuntive tra cui la sospensione e l’ammenda.

“Con l’aggiunta dell’Appendice C al Codice Sportivo Internazionale della FIA, questo assicurerà che i conducenti siano al sicuro e competano equamente in pista” – ha affermato Adam Baker, Direttore della sicurezza della FIA. “Dopo l’introduzione in F3 e F2 a Barcellona, ​​ci sarà una progressiva introduzione dell’Alcol Test anche ad altre categorie.”

Live COVID-19